Obbligo di comunicazione all’Inail infortuni di durata di un solo giorno

 

Nuovo obbligo ai datori di lavoro.
Dal 12 ottobre 2017 è scattato l’obbligo di comunicazione all’Inail da parte del datore di lavoro degli infortuni che abbiano la durata di un solo giorno oltre a quello in cui si è verificato l’evento.
I datori di lavoro devono eseguire la comunicazione entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, in via telematica all’Inail.
Tale obbligo è previsto all’art. 18 del D.lgs. 81.2008 ma la sua attuazione è stata posticipata più volte nel tempo.
Il termine di 48 ore scatta quando l’Inail riceve i dati del certificato medico da parte del medico che l’ha redatto .
Il fine è quello di raccogliere dati antinfortunistici a fini statistici ma l’omessa o ritardata comunicazione all’Inail comporterà d’ora in avanti al Datore di Lavoro o al dirigente sanzioni amministrative che possono arrivare fino a 4500,00 euro.
Infatti la sanzione amministrativa va da 500,00 euro a 1800,00 euro per omessa o ritardata comunicazione di un infortunio superiore a un giorno ; se l’infortunio è di durata superiore ai tre giorni la sanzione sale da 1000,00 fino a 4500,00 euro.
Quello che stona in questo ulteriore fardello è , ( se il fine fosse la raccolta dati a fini statistici ) , la gravità delle sanzioni ; se la comunicazione all’Inail la fa già il medico all’atto di redigere il certificato medico perché complìcare la vita al datore di lavoro con una seconda comunicazione ?

Grillo Pier Felice

13 Agosto 2018

Obbligo di comunicazione all’Inail infortuni di durata di un solo giorno

Obbligo di comunicazione all’Inail infortuni di durata di un solo giorno   Nuovo obbligo ai datori di lavoro. Dal 12 ottobre 2017 è scattato […]