LA FIGURA DEL RSPP



Basta avere anche solo un dipendente per essere tenuti a garantirne la sicurezza durante le ore di lavoro: questo stabilisce la normativa, che fa capo al Testo Unico 81/2008.

L’applicazione della legge prevede a tal fine la nomina di una figura appositamente formata: il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione, in breve l'RSPP.

La nomina di un RSPP potrebbe quindi sembrare solo l'ennesimo onere di legge.
In realtà rappresenta una grande opportunità per trasformare i costi della messa in sicurezza dell'impresa in un investimento sulla produttività.


IL RUOLO CRUCIALE DEL RSPP



L’RSPP è quella figura che, in accordo con il datore di lavoro, coordina tutti gli interventi volti a prevenire incidenti sul lavoro ed altre situazioni di inefficienza, malcontento o pericolo, per garantire il benessere e la sicurezza in azienda.

La sua funzione gli consente inoltre, ottimizzando i processi produttivi, di trasformare i necessari adempimenti di legge in opportunità per migliorare la produttività aziendale e, di conseguenza, accrescerne i profitti.

Per poter fare questo, l’RSPP deve, tra le altre cose:

Aver ben presente la situazione aziendale, gli obbiettivi e le risorse disponibili.

Conoscere i luoghi dove si svolge l’attività.

Intrattenere i rapporti con gli Enti di Controllo ed essere presente in caso di controlli.

Avere la possibilità di mantenere monitorate le attività.

Redigere e mantenere aggiornato il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

Assicurarsi della corretta formazione dei dipendenti.


Il ruolo di RSPP deve essere svolto esclusivamente da un professionista competente, formato e sempre aggiornato in materia di sicurezza, che pertanto può essere:

Un dipendente adeguatamente formato (ASPP).

Il datore di lavoro stesso che abbia frequentato un corso di formazione adeguato al livello di rischio della sua attività.

Un professionista esterno.



RSPP ESTERNO: SÌ O NO?




Perché il ruolo di RSPP possa essere assunto da personale interno all’azienda o dal datore di lavoro stesso, è necessario che venga adeguatamente formato e aggiornato in merito al ruolo che dovrà ricoprire e che dedichi una parte del proprio tempo a svolgere le mansioni ad esso associate.

Questa scelta comporta costi contenuti, tuttavia la qualità del lavoro svolto da personale non specializzato non potrà mai portare tanti benefici quanti ne genererebbe un professionista esperto.

La possibilità di affidare la tenuta in sicurezza dell’impresa a un professionista esterno rappresenta quindi una valida alternativa, che porta con sé degli innegabili vantaggi:

Il datore di lavoro e i dipendenti hanno la possibilità di rimanere focalizzati sulle proprie mansioni, senza disperdere le proprie energie per apprendere e ricoprire un ruolo ulteriore.

Il responsabile in questo caso è un esperto specializzato in sicurezza, costantemente aggiornato e assicurato, in grado di dialogare adeguatamente con gli Enti di Controllo e consigliare il datore di lavoro avendo come obbiettivo non solo quello di mettere in sicurezza l’impresa (magari contenendo il più possibile i costi) ma anche di farlo in modo da generare anche maggiori profitti.

La responsabilità legale della prevenzione, che ricade sul datore di lavoro, in tal caso può essere condivisa con un professionista esperto, tenuto a comunicare tempestivamente rischi e precauzioni necessarie per garantire la corretta messa in sicurezza dell’impresa.


Il ruolo di RSPP deve essere svolto esclusivamente da un professionista competente, formato e sempre aggiornato in materia di sicurezza, che pertanto può essere:

Un dipendente adeguatamente formato (ASPP).

Il datore di lavoro stesso che abbia frequentato un corso di formazione adeguato al livello di rischio della sua attività.

Un professionista esterno.



LA NOSTRA PROPOSTA




Grillo Pier Felice, titolare di Ente, ha un’esperienza trentennale come imprenditore e ventennale come RSPP, conosce quindi molto bene il rapporto che spesso è vissuto in maniera contrastante tra il datore di lavoro e il responsabile della sicurezza. Ha dunque deciso di mettere le proprie competenze a disposizione degli imprenditori, offrendosi di ricoprire per loro il ruolo di RSPP esterno.

Scegliere Grillo Pier Felice vuol dire:

Creare un rapporto di collaborazione e di fiducia con il datore di lavoro al fine di ridurre al minimo i rischi di incidenti sul lavoro e di essere in regola con gli obblighi normativi

Concorrere al miglioramento dell’immagine positiva dell’azienda sul mercato attraverso un’azione di sensibilizzazione del personale.

Coadiuvare l’imprenditore a favorire quel benessere organizzativo che ha la finalità di aumentare la produttività aziendale, creando una crescita sicura.



Contattaci per una consulenza specifica in merito al ruolo del RSPP


02 87176470


Invia la tua Richiesta










Dichiaro di aver letto ed acconsentito alla Privacy Policy